manifesto_incredibile_viaggio_web

Premio Teatrale “Gianni Rodari” 2013

Premiati i giovanissimi vincitori del Premio teatrale “Gianni Rodari”, assegnato da una prestigiosa giuria di addetti ai lavori agli allievi della scuola di teatro per ragazzi dai 7 ai 15 anni, che si sono particolarmente distinti, ideata dalla Compagnia Teatrale Bobo e i suoi amici e dalla Cooperativa Bonawentura e diretta da Valentina Burolo e Andrea Andolina.
La premiazione è avvenuta giovedì 30 maggio 2013 al Teatro Miela a margine dello spettacolo “L’incredibile viaggio” scritto e diretto da Andrea Andolina e Valentina Burolo e ispirato al racconto di Jules Verne, “Il giro del mondo in 80 giorni “, serata conclusiva della sesta edizione de “Il Teatro dei ragazzi”.
Anche quest’anno al corso era abbinato infatti un prestigioso riconoscimento: Il Premio intitolato a Gianni Rodari e istituito nel 2010 in occasione del trentesimo anniversario della morte del grande scrittore per l’infanzia. Allo spettacolo ha assistito una giuria composta da 10 affermati professionisti del teatro, critici, scenografi e altre figure che sono vicine al mondo dei ragazzi, quali insegnanti, illustratori e autori di letteratura infantile, che ha assegnato il premio agli allievi che si sono particolarmente distinti nella recitazione.
Il corso di teatro si è configurato come un vero e proprio laboratorio didattico in cui i giovani partecipanti hanno appreso elaborazioni fantastiche per creare storie, educazione alla voce come tramite e strumento del racconto (dizione e fonetica), il linguaggio corporeo, la scrittura teatrale, la sottolineatura musicale, come si allestisce uno spettacolo, cosa sono le luci e le quinte e come si costruiscono le scenografie.
Insegnanti e direttori del corso sono stati gli attori e registi Andrea Andolina e Valentina Burolo. Inoltre i partecipanti hanno avuto vari incontri con professionisti del settore.Ecco i vincitori della quarta edizione del Premio teatrale “Gianni Rodari” :1. Andrea Siragusa (migliore attore protagonista)
2. Alice Chiapparino e Teresa Rabusin ad ex equo (migliori attrici non protagoniste)
3. Teo Musil (Menzione speciale della giuria )
ai quali è stato consegnato un buono di 50 euro in libri ciascuno offerto dalla Libreria Borsatti.
Il premio speciale Andrea Bolchi è stato assegnato a: Francesco Perossa al quale è stato consegnato un audio libro offerto da Librivivi Srl.
Il premio speciale Giorgia Vignoli è stato assegnato a: Francesca Legname la quale ha vinto un fine settimana con i suoi genitori presso l’agriturismo L’antica terra presso Canino.
La EL edizioni ha voluto donare a tutti i ragazzi dei libri dell’autore Gianni Rodari.La giuria era composta da:Prof. Paolo Quazzolo – presidente di giuria – (docente universitario – Università degli Studi di Trieste )
Prof. Massimiliano Spanu (docente universitario – Università degli Studi di Trieste)
Pier Paolo Bisleri (scenografo)
Maddalena Lubini (RAI – Radio televisione Italiana del F.V.G – regista programmista
Carmela Apuzza (Comune di Trieste – Biblioteca Quarantotti Gambini – responsabile sez. ragazzi)
Raffaella Bolaffio (illustratrice)
Maria Cristina Vilardo (giornalista)
Antonella Altan (libreria Borsatti)
Annamaria Alberti (maestra della scuola primaria)
Francesco De Luca (direttore del teatro Miela)Dopo aver affrontato autori come Oscar Wilde, Frank Molnar, Charles Dickens e Mark Twain, quest’anno gli allievi della scuola si sono cimentati con la messa in scena di un’opera ispirata al grande autore francese Jules Verne. Nel “L’incredibile viaggio”, il londinese Mark Smith si troverà, in seguito ad una scommessa, a ripercorrere le tappe del giro del mondo in ottanta giorni percorse da Phileas Fogg alla fine del 1800 nel celebre romanzo d’avventura di Jules Verne. Come nel romanzo anche il nuovo avventuriero avrà accanto a sé un fidato compagno di viaggio, il domestico François Dumond. Durante il tragitto non mancheranno gli imprevisti e gli incontri con personaggi bizzarri. A questa avventura, suo malgrado, prenderà parte anche il detective Hill che, tra sospetti ed equivoci, vorrà a tutti i costi arrestare Smith, sospettato di aver rapinato una banca.