locandina_postotuoweb

premio Teatrale “Gianni Rodari” 2012

Il 31 Maggio 2012 – Premiati i giovanissimi vincitori del Premio teatrale Gianni Rodari a margine dello spettacolo “Al posto tuo” scritto e diretto da Andrea Andolina e Valentina Burolo e ispirato al racconto di Mark Twain “Il principe e il povero ”., serata conclusiva della quinta edizione de “Il Teatro dei ragazzi”, scuola di teatro per ragazzi dai 7 ai 15 anni ideata dalla Compagnia Teatrale Bobo e i suoi amici e dalla Cooperativa Bonawentura e diretta da Valentina Burolo e Andrea Andolina. Una giuria di addetti ai lavori ha assegnato, per il terzo anno il Premio, intitolato al grande autore per l’infanzia, agli allievi che si sono particolarmente distinti.
A “Il Teatro dei ragazzi” è abbinato il Premio teatrale “Gianni Rodari” che anche in questa edizione, per il terzo anno, verrà assegnato da una giuria di addetti ai lavori agli allievi che si sono particolarmente distinti. Dopo aver affrontato autori come Oscar Wilde, Frank Molnar e Charles Dickens.   Gli allievi di quest’anno,  della scuola, si sono cimentati con la messa in scena di un’opera del grande autore americano che nel suo romanzo “Il principe e il povero” affronta la tematica della disparità sociale, argomento che, se pur rimandando a vicende vissute nel Cinquecento, appare ancora attuale nel testo teatrale dello spettacolo finale di Andrea Andolina e Valentina Burolo, in una riscrittura che ne mantiene inalterato lo spirito originale. Il corso di teatro, nel corso del quale i partecipanti hanno potuto incontrare vari professionisti del settore, si è presentato come un vero e proprio laboratorio didattico dove i giovani alleivi hanno appreso elaborazioni fantastiche per creare storie, educazione alla voce come tramite e strumento del racconto, linguaggio corporeo, scrittura teatrale, la sottolineatura musicale, come si allestisce uno spettacolo, cosa sono le luci e le quinte e come si costruiscono le scenografie.

 Ecco i vincitori della terza  edizione del premio teatrale Gianni Rodari e le motivazioni:
1. Alessio Radessich (migliore attore protagonista) – per aver sostenuto in modo convincente un ruolo complesso e impegnativo –
2. Teresa Rabusin (miglior attrice non protagonista) – per aver sostenuto con naturalezza il ruolo da “adulta” –
3. Vieri Bellavista (Menzione speciale della giuria ) –  per aver riconfermato spiccate doti di caratterista
Ai quali è stato consegnato un buono di 50 euro in libri ciascuno offerto dalla Libreria Borsatti.
Ad ex equo  è stato consegnato il Premio speciale Andrea Bolchi a:
Ilaria Celebre e Davide Grandis
Ai quali è stato consegnato un audio libro offerto da librivivi.com

La giuria era composta da:

Prof. Paolo Quazzolo – presidente di giuria –  ( docente universitario – Università degli Studi di Trieste )
Stefano Curti ( Direttore organizzativo del teatro Il Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia )
Carmela Apuzza ( Comune di Trieste – Biblioteca Quarantotti Gambini – responsabile sez. ragazzi )
Madalena Lubini ( RAI – Radio televisione Italiana del F.V.G – regista programmista )
Prof.ssa Micaela Silva ( docente di scuola media inferiore – Italo Svevo )
Raffaele Sinkovic ( Attore di prosa )
Ida Fornasier ( per l’edizioni EL )
Maria Cristina Vilardo ( giornalista )
Antonella Altan ( libreria Borsatti Trieste )
Raffaella Bolaffio ( Illustratrice )
Francesco Deluca ( per il Teatro Miela – direttore di sala )
andolina radesich quazzoloweb celebreandolinagrandisquazzoloweb

andolinabellavistaquazzolo web

andolinarabusinquazzoloweb